Le iscrizioni alla Scuola di Specializzazione in psicoterapia IRPA per l'anno accademico 2021 sono aperte.

Scarica il modulo di iscrizione

MILANO

ANCONA

Teoria clinica della pratica istituzionale e dei gruppi I

Docente

La mente delle Istituzioni e nelle Istituzioni: la legge e il soggetto nei gruppi

Nella vita psichica del singolo l’altro è regolarmente presente come modello, come oggetto, come soccorritore, come nemico, e pertanto, in quest’accezione più ampia ma indiscutibilmente legittima, la psicologia individuale è al tempo stesso, fin dall’inizio psicologia sociale.
(Sigmund Freud, Psicologia delle masse e analisi dell’Io, 1921, OSF, vol. 9, 261)

Contenuti
Il lavoro nelle Istituzioni è sempre un lavoro in cui è inevitabile pensare e fare con gli altri, e quindi in gruppo.
Le difficoltà che questa condizione genera, le risorse che contiene, le peculiarità che riveste per la mente degli operatori e per quella degli utenti, sono assolutamente specifiche. Perciò, solo se compresi nel loro insieme, questi aspetti possono permettere una reale efficacia degli interventi in sedi istituzionali.
In particolare, l’Altro e la Legge diventano qui i profondi garanti degli interventi terapeutici: sono la risorsa a cui il gruppo dei curanti, così come il paziente stesso, devono ancorarsi nella loro diversa ma comune ricerca di soggettività.
All’interno di questa cornice d’insieme, il corso approfondirà due temi: il primo riguardante il gruppo dei curanti; il secondo riguardante i pazienti (qualora si decida di trattarne il sintomo tramite terapie di gruppo).
In sostanza, si forniranno innanzitutto nozioni per la lettura e la cura della “mente” dell’équipe (la “mente gruppale”) nei contesti istituzionali, per poi esaminare le tipologie e le modalità delle terapie di gruppo applicabili invece alle diverse categorie di pazienti (eventualmente insieme alla loro famiglie).

Obiettivi della formazione
Generali: conoscenza della teoria e della tecnica psicodinamiche sia del lavoro di équipe nelle Istituzioni, sia degli approcci Gruppoanalitici.
Specifici: costruzione di modelli di intervento rivolti a migliorare la pratica istituzionale.

Conoscenze attese
Acquisizione di competenze e abilità pratiche nella pratica istituzionale, nella supervisione delle équipe curanti, nella conduzione di gruppi analitici rivolti a pazienti e famiglie.

Bibliografia d’esame
Materiali consegnati dal docente
Di Maria F., Formica I. Fondamenti di gruppoanalisi, Il Mulino, Bologna, 2009
Neri C., Patalano R., Salemme P. (a cura di) Fare gruppo nelle Istituzioni, Franco Angeli, Milano, 2014)

Bibliografia essenziale di riferimento
Badaracco J.C., Narracci A. (2011), Psicoanalisi multifamiliare in Italia, Antigone, Torino
Bion W.R. (1961), Esperienze nei gruppi, Armando, Roma, 1971
Bleger J. (1967), Simbiosi e ambiguità, Ed. Lauretana, Loreto, 1992
Bonfiglio B. (1999), Uno psicoanalista al “Servizio”, Borla, Roma
Corino U., Sassolas M. (2010), Cura psichica e comunità terapeutica. Esperienze di supervisione, Borla, Roma
Correale A. (2007), Il campo istituzionale, Borla, Roma
Ferruta A. (2001), Un lavoro terapeutico. L’infermiere in Psichiatria, Franco Angeli, Milano
Kaës R. (1993), Il gruppo ed il soggetto del gruppo, Borla, Roma, 1994
Kaës R. (1994), La parola ed il legame, Borla, Roma, 1995
Recalcati M. (2005), L’omogeneo e il suo rovescio. Per una clinica psicoanalitica del piccolo gruppo monosintomatico, Franco Angeli, Milano
Viganò C. (2009), Psichiatria non Psichiatria, Borla, Roma

Ultima modifica il Giovedì, 28 Maggio 2020 10:38

IRPA Milano

D.D. 12/10/2007 - G.U. n. 248 del 24/10/2007
via Pestalozza 12/14, 20131 Milano.
tel 346.4913642

IRPA Ancona

Già sede di Grottammare, in attesa dell'autorizzazione per il trasferimento.
tel. 329.8447695